Venerdì del libro #28: Attenti al coccodrillo

Ho scoperto questo libro per caso, in biblioteca Sala Borsa a Bologna.

Avevo già parlato di quanto questo luogo sia stato reso fruibile per i bambini e ragazzi, con sale riservate a seconda dell’età dei piccoli o grandi lettori.

Passare di qui per me è diventata un’abitudine, con o senza Cinni.

Nelle mie ultime scappatelle senza i Cinni, ho impiegato molto tempo nella ricerca di qualcosa di nuovo, volevo stupirli con effetti speciali, proporre un libro mai visto, possibilmente nemmeno da me, nemmeno per sentito dire.

Ed ecco che trovo questo, molto più di un libro…un libro interattivo!

attenti-al-coccodrillo-aprire-con-cura

 

Che si fa se, mentre si inizia in tutta tranquillità  una fiaba classicissima come il Brutto Anatroccolo, d’improvviso un coccodrillo s’intrufola nel racconto per mangiarselo?

Chiudereste il libro di colpo o sareste abbastanza coraggiosi, come il Brutto Anatroccolo appunto, per combatterlo e scacciarlo dalla storia?

Scuotete il libro, agitatelo, finchè non vedrete il grosso animale che buca le pagine e se ne fila via dalla quarta di copertina.

Divertimento assicurato per tutti!

 

 

Venerdì del libro #26: La Pediatra

È passato tanto tempo dall’ultima volta che ho parlato dei miei adorati libri.
Quest’anno sarà un anno molto pieno per i Cinni, la scuola li prenderà parecchio e lascerà a me più tempo per focalizzarmi sul mio futuro ma le buone abitudini non le voglio perdere.
Leggere ho capito che è una parte importante anche nella didattica della scuola dei Cinni e nonostante tutte le mie perplessità riguardo la scuola, sono stata convinta dalla biblioteca interna (e dai progetti di mini-orto, lo ammetto).

Proprio oggi che abbiamo il “tagliando” annuale dei Cinni dal nuovo pediatra, vi propongo una lettura che ci ha aiutato tantissimo anche in passato.
Perché si sa che tutti abbiamo paura di quello che non conosciamo ma i bimbi di più.

image

Continua a leggere

Venerdì del libro #25 : E se fosse…

Il mondo del possibile è sempre affascinante, per i piccoli poi è un vero e proprio rifugio, una casetta sull’albero comoda comoda, la copertina calda d’inverno.

Da bambina immaginavo spesso situazioni, panorami, luoghi alternativi dove tutto andava come doveva andare, in pratica come volevo io. Abusavo spesso dei “se” e dei “ma”, mi piaceva già parecchio leggere come mi piace ora, mi piaceva la terza via, la terza dimensione e tutte quelle fantasie molto tipiche dei bimbi che non vogliono mai diventare grandi.
I Peter Pan in erba sono sempre quelli che stregano al primo colpo.

Se fossi nata ai tempi degli eBook, questo lo avrei adorato, divorato, gustato.

Esefosse

Continua a leggere

Venerdì del libro #24: parliamo di pipì

Sì lo so che ultimamente ti sembrerà che io sia abbastanza monotematica ma credimi che quando si è appena affrontata (e ancora non è proprio finita-finita) una lotta del genere, non se ne esce mai come prima.
Innanzitutto si è molto più consapevoli dei propri limiti.
Un Cinno che affronta un cambiamento di questa portata torna ad assomigliare proprio tanto ad un neonato appena venuto al mondo. Stavi finalmente assaporando quei primi momenti di autogestione e autonomia del Cinno…mangia da solo, gioca 4 minuti e 23 secondi da solo…e niente, d’improvviso hai tra le braccia un essere dipendente da te di nuovo al 100% perché è spaventato, non capisce, non sa rispondere immediatamente alla tua volontà di renderlo ancora più “grande”.
Forza amore di mamma andiamo a fare pipi nel vasino” diventa il tuo nuovo mantra e può essere che i primi giorni tu venga puntualmente delusa.
E ti senti meno brava.
Hai la crisi di autostima-genitore.
Mediamente mi dicono che accade ogni 5/6 giorni che un qualsiasi episodio ti faccia partire la CAG (crisi autostima-genitore) ma che prima o poi ci si fa l’abitudine. Speriamo.

Ad ogni modo, come ormai sai, quando vado in CAG mi rivolgo ai libri. Quasi sempre.
In quest’avventura ho trovato un paio di alleati simpatici e colorati che hanno, a mio modesto parere, un unico grande pregio: essere popolati da esseri umani!

image

Continua a leggere