Venerdì del libro #25 : E se fosse…

Il mondo del possibile è sempre affascinante, per i piccoli poi è un vero e proprio rifugio, una casetta sull’albero comoda comoda, la copertina calda d’inverno.

Da bambina immaginavo spesso situazioni, panorami, luoghi alternativi dove tutto andava come doveva andare, in pratica come volevo io. Abusavo spesso dei “se” e dei “ma”, mi piaceva già parecchio leggere come mi piace ora, mi piaceva la terza via, la terza dimensione e tutte quelle fantasie molto tipiche dei bimbi che non vogliono mai diventare grandi.
I Peter Pan in erba sono sempre quelli che stregano al primo colpo.

Se fossi nata ai tempi degli eBook, questo lo avrei adorato, divorato, gustato.

Esefosse

Continua a leggere

Venerdì del libro #24: parliamo di pipì

Sì lo so che ultimamente ti sembrerà che io sia abbastanza monotematica ma credimi che quando si è appena affrontata (e ancora non è proprio finita-finita) una lotta del genere, non se ne esce mai come prima.
Innanzitutto si è molto più consapevoli dei propri limiti.
Un Cinno che affronta un cambiamento di questa portata torna ad assomigliare proprio tanto ad un neonato appena venuto al mondo. Stavi finalmente assaporando quei primi momenti di autogestione e autonomia del Cinno…mangia da solo, gioca 4 minuti e 23 secondi da solo…e niente, d’improvviso hai tra le braccia un essere dipendente da te di nuovo al 100% perché è spaventato, non capisce, non sa rispondere immediatamente alla tua volontà di renderlo ancora più “grande”.
Forza amore di mamma andiamo a fare pipi nel vasino” diventa il tuo nuovo mantra e può essere che i primi giorni tu venga puntualmente delusa.
E ti senti meno brava.
Hai la crisi di autostima-genitore.
Mediamente mi dicono che accade ogni 5/6 giorni che un qualsiasi episodio ti faccia partire la CAG (crisi autostima-genitore) ma che prima o poi ci si fa l’abitudine. Speriamo.

Ad ogni modo, come ormai sai, quando vado in CAG mi rivolgo ai libri. Quasi sempre.
In quest’avventura ho trovato un paio di alleati simpatici e colorati che hanno, a mio modesto parere, un unico grande pregio: essere popolati da esseri umani!

image

Continua a leggere

La mia Milano. Molto più di una guida …è un diario di viaggio

A scuole chiuse ecco che riparte il dramma del “oddio dove lo metto“. Il figlio, intendo.

Cosa farà il pargolo tutto il giorno? Ma i compiti delle vacanze? E adesso dove lo porto? Sempre al solito panchetto dietro casa 2 volte al giorno come il cane?

Per fortuna dentro a questo tunnel non ci sono ancora entrata ma per chi lavora a tempo pieno capisco che sia una tragedia. Vi garantisco, se può essere di consolazione, che nemmeno chi si ritrova a casa di botto con le piccole belve fameliche di fare qualunque cosa non sia stare seduti, composti, con penna alla mano, se la passa poi tanto bene.

Io prediligo sempre, se si può ovviamente, la scoperta di posti nuovi. Anche fosse solo il paesino a 9 km dove fare una passeggiata. Anche fosse casa di un’amica dove non siamo mai stati.

Per chi ha tempo di organizzare qualche gitarella che vada al di là magari dei 9 km (o per chi è di Milano, una gita nei luoghi che magari a due passi da casa non ci soffermiamo mai a considerare) ho scovato questa novità che mette d’accordo grandi piccini.

È molto più di una guida turistica.

È un gioco, un’avventura, una riflessione, qualcosa da mostrare al ritorno con fierezza.

  

Continua a leggere

Buon 23 Aprile #ioleggoperché

Oggi è un giorno bello.

Oggi si festeggia un’iniziativa che ha coinvolto 240.000 copie splendide di 12 opere letterarie, la passione di tanti Messaggeri pronti a colpi di citazioni a spargere un seme prezioso, l’impegno di editori, giornalisti, gente comune.

  
Oggi si festeggia la lettura, il libro, la passione per un mondo ricco e variegato come quello dell’editoria e voglio credere che sia stato scelto questo giorno anche perché vicino alla Festa della Liberazione. 

Perché leggere è una forma di liberazione.

Come solo la parola scritta può fare, ti cambia la giornata, a volte di cambia la prospettiva, c’è chi giura gli abbia cambiato la vita, ti libera se sei tu a scriverla, ti consola, ti culla, ti abbraccia, non ti lascia.

Ed è una magia.

Nel mio piccolo, non ho potuto non partecipare a questa mobilitazione stupenda e mi ero inventata un giochino qui sul blog di cui oggi finalmente proclamo le vincitrici!

Grazie a:

Alessia

Cristina

Debora

Ellis

Lav

Costanza

per avermi regalato la vostra citazione preferita.

Vi siete guadagnate una copia edizione speciale di uno dei libri che mi è stato affidato.

A tutti ricordo che stasera ci sarà un evento enorme in piazza Gae Aulenti a Milano e per chi, come me, è costretto a casa, c’è la diretta alle ore 21 su Rai 3 

Per tutti gli altri piccoli e grandi eventi di oggi, date un’occhiata qui!