I migliori podcast gratis, in inglese e per bambini

Questo non potevo non riproporlo anche qui 😉

Ecco la mia selezione di podcast per bambini in inglese, dove potreste ascoltare tantissime storie lette ad alta voce senza l’ansia da prestazione che spesso coglie i genitori quando si tratta di leggere per i propri figli in inglese.

La potete leggere qui: Language Factory – Piccoli Poliglotti Crescono

Annunci

Ipse dixit: un papà, un progetto

Che l’infanzia sia la stagione delle perle lo sappiamo tutti noi genitori che giornalmente almeno un paio di volte ci ritroviamo piegati in due dalle risate dopo l’ennesima elucubrazione mentale serissima dei nostri figli.

Piccole menti che hanno tutto il mondo da scoprire e che riescono a disarmarti con quattro parole ben piazzate.

La sincerità estrema con cui ti mettono davanti ai tuoi difetti e, a volte, anche ai tuoi pregi.

“Mamma, come sei profumosa!”

“Mamma, ma come hai i capelli? sembri lo stendino” (peccato non mi sia fotografata per darvi prova visiva dei celebri capelli a stendino…)

Un vero peccato non lasciare traccia delle migliori uscite dei nostri figli.

Ci ha pensato un giovane papà che ha lanciato un progetto: una raccolta di chicche verbali nata come un gioco fra genitori, amorevolmente divertiti, ma consapevoli al tempo stesso che in futuro l’archivio di ipse dixit divertirà anche i loro figli ormai cresciuti.

Un progetto in crowdfunding, un gioco ma anche un sogno che sta per diventare realtà.

Per la pubblicazione su larga scala, manca pochissimo e possiamo aiutarlo qui: Ipse dixit

Seguitelo anche su FB!

15665587_1696873333956227_3246788843698122613_n

A Natale regala un’emozione: il nuovo libro di Vanessa Navicelli – Mina e il Guardalacrime

Avete mai pensato a come far capire ai vostri figli le grandi e piccole lezioni che la vita ci serve a volte su un piatto d’argento, altre volte con un pugno nello stomaco?

Penso spesso al mio ruolo in tutta questa storia della crescita consapevole, a tutta quella serie di concetti fondamentali che potrebbero tornare utili ai miei figli per affrontare le tante sfide e difficoltà che di certo arriveranno anche per loro, prima o poi.

A volte mi rendo conto che quello che mi manca di più sono le parole giuste, quelle capaci di far riflettere con un sorriso, quelle che ti danno una bella svegliata ma con gentilezza e forse per questo motivo mi piace circondarmi di libri dove trovarle.

Non pretendo di avere in tasca la verità assoluta di tutto ciò che di indispensabile bisogna imparare nella vita ma una buona serie di libri, questo sì.

E uno di questi è il nuovo libro di Vanessa, “Mina e il Guardalacrime”.

Vi avevo già parlato di questa autrice indipendente l’anno scorso; quest’anno è tornata con nuova pubblicazione, sempre forte e tenera allo stesso tempo, sempre animata dallo stesso meraviglioso spirito.

mina-e-il-guardalacrime_copertina-leggera

Continua a leggere

Regali alle maestre? Se proprio, che siano libri!

Mi aspettavo che sarebbe arrivato il fatidico momento, a maggio.

Avete mai fatto caso che l’isteria delle madri a maggio si moltiplica perché sembra che ci sia vita, sul pianeta Terra, solo in quel mese lì?

Saggi, recite, pizzate, feste di fine qualcosa, toto regali alle maestre, matrimoni, cresime, comunioni. Tutto succede a maggio.

Nel vortice uno rischia di perdersi o quantomeno di fare le scelte sbagliate, del tipo che compri le solite tazzine a chi si sposa e una penna a quello che fa la Cresima, poveretto.

Per le maestre quest’anno sono arrivata pronta, prontissima. Posto che io non sono d’accordo con i regali personali a persone che svolgono il loro lavoro, a professioniste che vengono pagate per educare e accudire i miei figli, sono invece molto pro a regali utili per il lavoro della classe intera. Una donazione al sapere comune, se vogliamo.

Niente di meglio di…libri!!!

Vi propongo 3 must secondo i miei modesti gusti.

Continua a leggere

Venerdì del libro #28: Attenti al coccodrillo

Ho scoperto questo libro per caso, in biblioteca Sala Borsa a Bologna.

Avevo già parlato di quanto questo luogo sia stato reso fruibile per i bambini e ragazzi, con sale riservate a seconda dell’età dei piccoli o grandi lettori.

Passare di qui per me è diventata un’abitudine, con o senza Cinni.

Nelle mie ultime scappatelle senza i Cinni, ho impiegato molto tempo nella ricerca di qualcosa di nuovo, volevo stupirli con effetti speciali, proporre un libro mai visto, possibilmente nemmeno da me, nemmeno per sentito dire.

Ed ecco che trovo questo, molto più di un libro…un libro interattivo!

attenti-al-coccodrillo-aprire-con-cura

 

Che si fa se, mentre si inizia in tutta tranquillità  una fiaba classicissima come il Brutto Anatroccolo, d’improvviso un coccodrillo s’intrufola nel racconto per mangiarselo?

Chiudereste il libro di colpo o sareste abbastanza coraggiosi, come il Brutto Anatroccolo appunto, per combatterlo e scacciarlo dalla storia?

Scuotete il libro, agitatelo, finchè non vedrete il grosso animale che buca le pagine e se ne fila via dalla quarta di copertina.

Divertimento assicurato per tutti!