Quello che noi mamme non vorremmo più sentire nel 2017

0ebc848f10cd176983dfa19265f91fa6

Continua a leggere

Annunci

A Natale regala un’emozione: il nuovo libro di Vanessa Navicelli – Mina e il Guardalacrime

Avete mai pensato a come far capire ai vostri figli le grandi e piccole lezioni che la vita ci serve a volte su un piatto d’argento, altre volte con un pugno nello stomaco?

Penso spesso al mio ruolo in tutta questa storia della crescita consapevole, a tutta quella serie di concetti fondamentali che potrebbero tornare utili ai miei figli per affrontare le tante sfide e difficoltà che di certo arriveranno anche per loro, prima o poi.

A volte mi rendo conto che quello che mi manca di più sono le parole giuste, quelle capaci di far riflettere con un sorriso, quelle che ti danno una bella svegliata ma con gentilezza e forse per questo motivo mi piace circondarmi di libri dove trovarle.

Non pretendo di avere in tasca la verità assoluta di tutto ciò che di indispensabile bisogna imparare nella vita ma una buona serie di libri, questo sì.

E uno di questi è il nuovo libro di Vanessa, “Mina e il Guardalacrime”.

Vi avevo già parlato di questa autrice indipendente l’anno scorso; quest’anno è tornata con nuova pubblicazione, sempre forte e tenera allo stesso tempo, sempre animata dallo stesso meraviglioso spirito.

mina-e-il-guardalacrime_copertina-leggera

Continua a leggere

Caro Babbo Natale, sei proprio un uomo

Caro Babbo Natale,

non so se ti ricordi di me.

Sono quella che voleva il Pisolone l’anno scorso (in realtà lo ho voluto per anni) ma alla fine non mi hai accontentato nemmeno in corner.

Volevo dirti che va bene lo stesso però alla fine ho pensato che sei proprio un uomo. Nel senso dispregiativo del termine, ovviamente.

Sembra un po’ come quando mandi tuo marito al supermercato con una lista precisa e lui torna con 4 casse di birra, 23 euro di vino e delle uova. Perché con le uova ci puoi fare tutto, dice lui.

Quest’anno ho deciso quindi di rivolgermi a Mamma Natale. Non te ne avere a male, caro Babbo, ma io davvero di occasioni te ne ho date tante e non dico che mi hai sempre deluso, per carità però capisci che c’è la crisi economica? Che il posto fisso è un sogno?

Indi per cui:

Cara Mamma Natale,

quest’anno non sono stata brava, te lo dico subito così ti risparmio il controllo di rito sul librone presenze.

Continua a leggere

Lavoretti di Natale…per mamme impedite

Il Natale.

Fonte inesauribile di crafting.

Crafting.

Fonte inesauribile di disagio di milioni di madri che, come me, hanno dei seri problemi con la manualità.

Eppure, in queste lunghissime giornate di festa, dove alla fine hai un solo pensiero fisso – quando finisce ‘sto periodo di Natale? – altalenato a – sono l’unica che ha il forte impulso di dormire tutto il giorno sotto una coperta lasciando casa e figli allo stato brado e che si autogestiscano tutti quanti? – eppure, dicevo, ti senti un po’ in dovere di rendere giustizia alla magia del Natale.

Ho scavato un po’ in rete e ho trovato delle idee semplicissime per pasticciare tutti insieme, non distruggere la casa – possibilmente – ed utilizzare materiali a costo minimo e che dovremmo avere un po’ tutti in casa.

Continua a leggere

L’amore ai tempi dell’asilo

“Papà, mi piace una femmina”

“Ah, bene. E chi è?”

“Eh?”

“Dico….chi è? come si chiama?”

“Giulia”

“Giulia…bene….ed è in classe con te?”

“Sì, è bella”

“aaaah è bella….ti piace, eh….e cosa fate assieme?”

“Niente.”

Santa Madre si intromette in questo ameno momento padre-figlio (sì, lo so non si fa)

“Come niente? Ma non giochi con lei? …non le parli?”

“No, è la mia fidanzata.”

“Giocate assieme?”

“No, non vuole.”

“Mh, state vicini a scuola?”

“No, lei scappa.”

“Una fidanzata con cui non parli, non giochi e che scappa. Ma lei lo sa che è la tua fidanzata?”

“No, perchè?”

“Perché di solito bisogna chiedere prima…uno chiede e dice – vuoi essere la mia fidanzata? – e poi si aspetta la risposta, di solito. Metti che lei non vuole essere la tua fidanzata? che fai? ti fidanzi da solo?”

“Eh?”

“Dico….glielo hai chiesto?”

“No, perchè io non lo sapevo.”

“Va beh, magari chiedi la prossima volta…”

“Ma no mamma, fa lo stesso. La guardo solo un pochino.”

#èquestionedisguardi

#poeticadellosguardo

children-1731738_960_720