I litigi fra gemelli

Si sta aprendo un nuovissimo capitolo della vita da gemelli.

Ora i litigi si fanno per bene, con tanto di drama e dialoghi – ai miei occhi esilaranti – ma ai loro tragici come una di quelle telenovela ispaniche.

Cinno A.: “Mamma, Riky dice che io non sono suo amico!”

Santa Madre:  “Ma come? certo che lo sei e sei molto più di un amico, sei suo fratello”

Cinno R.:  “No, mamma, io non posso farmi piacere mio fratello per forza. Tu non mi piaci, a me piace solo Simone.”

handshake-1471563_960_720

Senza parole.

Da figlia unica mi trovo sempre molto spiazzata davanti a queste manifestazioni tra fratelli. Non le conosco, non le so gestire e mi viene anche un po’ da ridere su quanto dei quattrenni possano essere categorici.

Non c’è niente da ridere, me ne rendo conto. So che d’ora in poi dovrò affrontare tutta una serie di litigi interpersonali:

  • litigi con altri amici
  • litigi con fidanzate (mio dio)
  • litigi o meglio incomprensioni con maestre e professori
  • litigi con me, con il padre, con la concezione di famiglia in generale che arriva sempre ad un certo punto nella vita di ciascuno di noi
  • litigi con sé stessi – i miei preferiti – dove in realtà ce l’hai con te stesso ma te la prendi con chiunque altro o con il senso della vita in generale o con Dio se sei moderatamente religioso, per non dover fare i conti col fatto che in quella situazione lì sei stato proprio un pirla

Solo che adesso, non sono proprio pronta e non ho proprio tutte le risposte intelligenti immediatamente. Di solito mi vengono dopo qualche ora o sotto la doccia quando ormai è troppo tardi.

Ho NON risolto rispedendoli a giocare insieme con il treno Lego, una di quelle attività che di solito li tiene tranquilli e impegnati per almeno 15 minuti.

Mi sbagliavo.

Ne passeranno 3, di minuti, ed ecco che arriva di nuovo Cinno A.

“Riky mi ha fatto male, dice che sono brutto, che lui non vuole essere mio amico e allora mi viene da piangere. Posso piangere?”

Queste scene, degne di un attore consumato, proprio non me le aspettavo da un cinno di 4 anni. Eppure.

Mettiamoci a colorare.

Ognuno con il suo foglio e i suoi pennarelli, non troveranno motivo di litigare di nuovo.

Cinno A.: “Adesso sei mio amico Riky?”

Cinno R.: “Sì, solo Simone”

Cinno A. :“E io?”

Cinno R. : “tu….boh…sei mio fratello. Almeno sei maschio… a me piacciono solo i maschi le femmine no”

Cinno A. : “Sì, anche a me solo i maschi”

 

It’s a long long way…

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...