“Un sottomarino in paese”: parliamo ai bambini di guerra e di pace

Un giorno trovo una mail nella mia casella di posta, un giorno come tanti ma una mail come poche perché dentro ci ho trovato un sogno.

Il sogno di Vanessa: far sorridere e riflettere grandi e piccini su uno dei temi caldi di oggi (e di sempre, in realtà) attraverso le parole e le immagini.

Così nasce “Un sottomarino in paese”, un libro per bimbi da 6 a 100 anni perché non è mai troppo tardi per continuare a sognare e a sperare.

Come lei stessa mi ha scritto:

È una storia buffa a sfondo pacifista, che parla della guerra e della solitudine che porta con sé, della solidarietà e dell’integrazione (perché il protagonista è un “elemento estraneo” che arriva in una comunità completamente diversa da lui…) in maniera semplice e divertente.

copertina

Cosa può succedere se uno strambo capitano, stanco di non avere guerre da combattere, se ne inventa una tutta sua?
È un giorno speciale in un piccolo paese di collina.
È il giorno in cui si sposa la figlia del sindaco, e tutti sono pronti a festeggiare.
Ma all’improvviso… Un sottomarino da guerra si materializza nella piazza centrale!
Da dove è sbucato?! Come ha fatto ad arrivare fin lì… senz’acqua?!
Ci vorrà un po’ per capire che il responsabile è lo strambo capitano che ha deciso di dichiarare guerra al paesino di collina.
Cosa verrà fuori da questa matta situazione?
Cosa succederà quando il capitano (rimasto solo nelle profondità dei mari per tanto tempo) inizierà a conoscere gli abitanti del paese?

Una storia tenera ma forte, che ci fa davvero sorridere ma di quei sorrisi con un bel punto di domanda in sottofondo.

Una storia che ci racconta la scoperta del sé e del mondo che ci circonda.
Una storia d’integrazione. Buffa e surreale.
Una storia per sorridere e riflettere, parlando di amicizia, pasticcini, baci e sorrisi.
Perché un’altra vita (… un’altra via) è sempre possibile. E solo noi sappiamo quanto abbiamo bisogno di riscoprire che esistono queste terze vie!
Una fiaba per tutti, accompagnata da 13 tavole illustrate ad acquarello e pastello, curate e ben fatte, perfette per rendere bene i concetti che accompagnano.

Mi è piaciuto tutto di questo libro: il fatto che sia in due lingue in primis.

L’intento. La passione. Il coraggio.

Si respirano da ogni parola ed è molto raro trovare storie che respirano.

Consigliato per chi cerca e non trova quell’ispirazione ad essere migliore. Ogni giorno. Nel suo piccolo e semplice mondo.

 

*********************************************************

Questo post è stato realizzato in collaborazione con Vanessa Navicelli, autrice del libro, che ringrazio profondamente per avermi regalato un’emozione.

 

 

Dove acquistare il libro: www.vanessanavicelli.com/dove-acquistarlo
Disponibile su Amazon, Google Play, Smashwords, iTunes, Kobo, inMondadori, la Feltrinelli e Nook.

Booktrailer: www.vanessanavicelli.com/booktrailer

Annunci

Un pensiero su ““Un sottomarino in paese”: parliamo ai bambini di guerra e di pace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...