#ioleggoperchè

Sono diventata un Messaggero di #ioleggoperchè.

No, non è una setta.

No, non è una roba strana.

È un’iniziativa meravigliosa a cui non potevo non aderire, visto che parlo spesso di libri, di lettura e di condivisione.



Questo il succo del progetto:

Una grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura rivolta ai futuri lettori, fondata sulla passione dei lettori di ogni età ed estrazione.
Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.
Il 23 aprile 2015 in Italia sarà il giorno di #ioleggoperché, un’iniziativa dell’Associazione Italiana Editori in cui i protagonisti sono i libri e i lettori.
L’obiettivo è di stimolare chi legge poco o chi non legge: parliamo di ben più della metà degli italiani.
Abbiamo deciso di incuriosirli, con l’aiuto dei lettori.
Abbiamo deciso di farlo in modo originale ed efficace.
Abbiamo deciso di mettere al centro di questa iniziativa i libri, le persone, tutti gli organismi e le iniziative che hanno a cuore la lettura e, in generale, la cultura.

Si tratta non solo di creare community attraverso un Wall on line in cui ognuno di noi può inserire la sua citazione preferita o si può raccontare attraverso i libri più amati ma è anche e soprattutto una serie di eventi in tantissime città italiane, un’operazione di massa per una bella abitudine da condividere ed incoraggiare.

E allora a me è venuta in mente un’idea, sulla scia dell’imperdibile Povna.

In qualità di Messaggero, mi metteranno a disposizione 12 libri in edizione speciale che dovrò consegnare a chi voglio, a chi penso ne abbia bisogno, a chi può aiutarmi a diffondere un amore che dura per sempre perché un libro, ve lo dico, è meglio di un amico o di un fidanzato: risponde sempre quando ne hai bisogno, ogni volta ha una sfumatura diversa da tirare fuori, non ti chiede di preparargli la cena, chiede rispetto ma non pretende nulla, rimane sempre al tuo fianco anche se te lo sei dimenticato sul sedile del treno.

Vuoi ricevere uno dei libri che mi affideranno?

  • Commenta questo post lasciandomi il tuo indirizzo e-mail (non faccio stalking, mi servirà per chiederti discretamente a che indirizzo inviarti il libro) e la tua citazione preferita 
  • Seguimi perché è qui che scriverò eventuali aggiornamenti, eventi interessanti legati a questa iniziativa, i “vincitori” dei libri

Il 23 Aprile ti spedirò il libro che in base alla citazione che mi lascerai, mi sembrerà più adatto a te.

Decidi tu se tenere il libro per te oppure regalarlo a chi sai non ne ha mai letto uno in vita sua oppure lasciarlo su una panchina al parco nella speranza che qualcuno lo adotti o affidarlo alla biblioteca del tuo paese, insomma mi sta bene tutto basta che non lo usi per riscaldarti in questa fine di inverno o per pareggiare un tavolo che dondola.

I modi per partecipare sono tanti e se vuoi maggiori informazioni, puoi cliccare qui.

Annunci

20 pensieri su “#ioleggoperchè

  1. mammaalcubo ha detto:

    Bello!!!
    Ovviamente mi candido subito 🙂

    Il mio grande amore è da sempre il Piccolo Principe. Il mio preferito è il pezzo con la volpe:
    “Ecco il mio segreto. E’ molto semplice: non si vede bene che col cuore. L’essenziale e’ invisibile agli occhi”

    Mi piace

  2. Costanza ha detto:

    Sam questo progetto mi piace un sacco! Partecipo!
    ho tante frasi del cuore raccolte qua e là leggendo, ma questa forse è la mia preferita
    Louisa May Alcott – Piccole Donne – “Vorrei non averla affatto la coscienza: è troppo scomoda. Se non mi preoccupassi sempre di agire rettamente e non mi sentissi a disagio quando sbaglio, andrei avanti magnificamente.”

    Liked by 1 persona

  3. mammacongelo ha detto:

    Anche io voglio partecipare!!!!!
    “Per me l’unica gente possibile sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, pazzi per parlare, pazzi per essere salvati, vogliosi di ogni cosa allo stesso tempo, quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano, bruciano, bruciano, come favolosi fuochi artificiali color giallo che esplodono come ragni attraverso le stelle e nel mezzo si vede la luce azzurra dello scoppio centrale e tutti fanno Oooohhh!” Jack Kerouac – On the Road

    Liked by 1 persona

  4. mammacongelo ha detto:

    .Oggi sono ispirata! 🙂
    ..Noi portiamo e siamo portati da un’enigma che non conosciamo…Quando immagini di sogno si pizzicano sul braccio senza svegliarsi, tocca a noi. Perchè noi siamo l’enigma che nessuno decifra. Siamo la favola rinchiusa nella propria immagine. Siamo ciò che continua ad andare avanti senza arrivare mai a capire..

    J. Gaarder, Maya

    Liked by 1 persona

  5. Lav ha detto:

    “Quello che sta fuori – a questo mondo ciascuno sta fuori rispetto agli altri – trova una cosa sempre peggiore o migliore di quello che ci sta dentro.”
    Questa mia cara Sam è la mia citazione tratta da Opinioni di un Clown di Henrich Böll.
    Me gusta!!!

    Liked by 1 persona

  6. OminoUovo ha detto:

    Ecco la mia citazione, tratta da “Nelle foreste siberiane” di Sylvain Tesson:
    “Ama il prossimo tuo come te stesso”. Ma il vero amore non consiste nell’amare cio’ che e’ irrimediabilmente diverso da noi? … Amare non significa celebrare il nostro riflesso nel volto di una creatura che ci assomigli, ma riconoscere il valore di cio’ che non conosceremo mai. Non e’ dufficile amare un indigeno della Papuasia, un bambino. …ma una spugna? Un lichene! Una piantina strapazzata dal vento! La cosa veramente difficile e’ provare un’infinita tenerezza per la formica che restaura il suo nido!”

    Sempre dello stesso libro cito anche:
    “”Essere la’, sulla vetta. Ammiro le montagne: giacciono indifferenti, si limitank a essere. Il “So Ist” di Hegel e’ la frase piu’ intelligente che sia stata detta al cospetto dell’incommensurabile”.

    Anche perché io la tenerezza nelle formiche la provo quasi sempre.;)

    Liked by 1 persona

  7. Lav ha detto:

    “… Ho capito meglio una massima di La Rochefoucauld che ci avevano insegnato al Liceo, secondo la quale, per raro che sia il vero amore, è sempre meno raro della vera amicizia.”
    Il vero è un momento del falso, Lucía Etxebarría

    Liked by 1 persona

  8. Ellisteller ha detto:

    Ciao Sam, ecco la mia citazione!
    “In India si dice che l’ora più bella è quella dell’alba, quando la notte aleggia ancora nell’aria e il giorno non è ancora pieno, quando la distinzione fra tenebra e luce non è ancora netta e per qualche momento l’uomo, se vuole, se sa fare attenzione, può intuire che tutto ciò che nella vita gli appare in contrasto, il buio e la luce, il falso e il vero non sono che due aspetti della stessa cosa. Sono diversi, ma non facilmente separabili, sono distinti, ma non sono due. Come un uomo e una donna, che sono sì meravigliosamente differenti, ma che nell’amore diventano Uno.”
    Tiziano Terzani – “Un altro giro di giostra”

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...