SlowMom is cooking, baby #14 : Madeleines

Questo è un momento di malinconia per me.

Faccio molta fatica a scrivere in questo spazio con la leggerezza che vorrei. 

Faccio molta fatica a stare al mondo con la leggerezza che amerei avere ora.

Perché di cose pesanti, di decisioni difficili, di parole sgraziate, di multe da pagare, di rospi da ingoiare, di brutture da affrontare, di menate, di bollette, di doveri, di catene che ci inchiodano lì e ci fanno stare lì con il culo, ne abbiamo ogni giorno o quasi.

Credo sempre nel pizzico di buonumore giornaliero derivante da una piccola epifania: lavo i jeans e in tasca mi trovo 10 € accartocciati e dimenticati, uno sconosciuto alza gli occhi dalla strada e mi sorride senza motivo, i Cinni non piangono ogni 3 minuti di orologio per qualsiasi cosa, la nonna mi invia fette di torta.

Alcune volte decido di autoprocurarmele, queste epifanie, quando proprio il caso non mi dà una mano.

Domani mi aiuto così. Mi produco Madeleines, rifletto sul mio Temps Perdu, mi faccio un tè caldo e poi semplicemente, lascio andare.

Alcune volte lasciare andare è l’unica epifania possibile.



Photo credit: Da noi (numero di Marzo 2014)

Ingredienti 

100 gr di burro

70 gr di miele

2 uova

30 gr di zucchero

120 gr di farina

1 cucchiaino di lievito

Preparazione

Fondete a bagnomaria il burro con il miele in un pentolino antiaderente, a fuoco lento.

A parte, in una terrina, sbattetete con le fruste le uova e lo zucchero fino ad amalgamare gli ingredienti.

Unite il burro fuso, continuando a mescolare con le fruste e aggiungete farina e lievito setacciandoli.

Coprite il composto e lasciatelo riposare in frigorifero per 1 ora.

Imburrate e infarinate uno stampo per madeleines e riempite ogni buco con l’impasto per circa 3/4.

Infornate per 10 minuti a 180 gradi.

Annunci

3 pensieri su “SlowMom is cooking, baby #14 : Madeleines

  1. ketty ha detto:

    Anch’io spesso mi tuffo fra i sapori della cucina per scacciare la malinconia, un metodo che ha solo una gestibile controindicazione… ingrasso! Ti invio un abbraccio in amicizia per lenire ulteriormente la pesantezza dei pensieri. Ketty

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...