Pianeta Terra chiama Bambini, rispondete. Passo.

Ieri pomeriggio ero immersa fino al collo nell’acqua termale bollente che mi dedicavo ai miei fantastici esercizi di fisioterapia quando noto un bambino di circa 7-8 anni che mi fissa, un metro più in là.

ma tu lo sai fare così?
E, giuro sul mio caffè mattutino, si incrocia tutte le dita che possiede e sta a galla, non so come, a pelo d’acqua.

Ora, avevo due possibilità: ignorarlo e fingermi in catalessi oppure accettare la sfida e tentare di non annegare.
Vi lascio immaginare il finale.

Il punto della mia riflessione di oggi è questo: ma come si fa a parlare con i bambini?
Perché io ci provo, lo devo fare per lavoro in teoria, ed è difficilissimo. Richiede un duro allenamento e giuro a volte è come se mi dissociassi dal mio corpo e dalla mia mente e mi vedessi dall’alto. Vi capita mai?
A turno mi sento sempre o l’adulta saputella e rompicoglioni che ti vuole insegnare tutto della vita o la cretina che vuol fare la tua migliore amica che di certo snobberai perché anche a 8 anni puoi capire che l’adulto sono io e che sto provando disperatamente a piacerti.

Insomma, la spontaneità non si impara.

Spontaneamente, ti tratterei come un adulto, o piccino, quindi ti inviterei a sederti a berti un succo di frutta mentre sorseggio il mio caffè e amabilmente converseremmo delle nostre letture correnti.

“come procede la tua scoperta degli animali della fattoria?”
“Oh sai, un dramma, ho scoperto che al maschile pecora non fa pecoro.”
“Eh sì, guarda, sono cose ma poi ti riprendi, fidati. Invece sai che il nuovo libro della Mazzantini tratta il tema dell’omosessualità in maniera splendida?”

No, non va.

Ci ho provato spesso anche con mio cugino di anni 12.
Io chiedo come va, lui già mi guarda con la faccia del cosavuoidame.
Mi inibisco ma ci riprovo, con una domanda innocente tipo: “hai fatto goal nell’ultima partita?”

Risposta: no.

Che faccio, continuo l’interrogatorio o la chiudiamo qui, signor giudice?
Per oggi può bastare, grazie.

E quindi come si fa?
Come si interagisce con questi piccoli uomini che sembrano sempre saperne più di te?

 

IMG_0718.JPG

Annunci

5 pensieri su “Pianeta Terra chiama Bambini, rispondete. Passo.

  1. OminoUovo ha detto:

    Ahahahah la conversazione sul pecoro è roba da intellettuali e la tattica del GOAL all’ultima partita la adotto anche io con mio nipote di 9 anni ma ogni volta mi risponde “t’ho detto milionindi volte che faccio pallacanestro zia”.
    Niente…ritornare bambini e conversare come farebbero loro credo sia difficile perché loro sono bambini “più evoluti” di quanto lo fossimo noi alla loro età. Sono dei mini adulti che credono ancora negli unicorni. Vediamola in questo modo.

    Liked by 1 persona

  2. Ellisteller ha detto:

    Il pecoro 😂😂😂
    La vedo anch’io come OminoUovo. Se son femmine puoi buttarla sul gossip, sui libri (la Nana per es legge tanto), su Orlando Bloom… Con i maschi è diverso. Sul blog di Nonsolomamma trovi un mondo sui piccoli maschietti che crescono 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...