Giocattoli fai da te a costo (quasi) zero

Ma quanti giocattoli compriamo ai nostri figli?
Sì, lo so, non è uno di quegli argomenti mai trattati ma davvero devo dirvi una cosa a riguardo.
C’è chi, come mia nonna, ha sempre paura che si annoino (masantodio, ti sai annoiare a 2 anni?).
C’è chi, come il MegaManager, li compra per poi giocarci lui (la casa invasa da Lego Duplo?)
C’è chi, come me, li compra per vedere la loro faccina felice. Sono della peggior specie, lo so.
C’è chi si sente in colpa, chi lo usa come baratto (scendi di lì che così poi andiamo a comprare qualcosa di bello per te), chi non sa farne a meno.
Qualunque sia la ragione sappiate che i bambini almeno fino a 3 anni, è vero, giocano con qualsiasi cosa. Sul serio.
Ne ho avuto la prova quest’inverno, quando con i Piselli ho frequentato un centro giochi pomeridiano per adulti e bambini.
Vi propongo i giochi più contesi dai bimbi da 15 a 36 mesi, che vi potete tranquillamente fabbricare a casa.

bottiglie di plastica da mezzo litro contenenti sabbia, sassini, zucchero, orzo, caffè, anche solo semplice acqua.
I bimbi sono attratti dal fruscio, dal movimento del contenuto.
Io ho infilato nella bottiglia anche una vecchia collana piena di perline colorate che non usavo più ed è stato un successone.

una scatola (va bene anche quella per le scarpe) a cui potete praticare dei fori sopra. Conservate i tappi di plastica di acqua, succo, latte e insegnate ai bimbi a infilarli nei buchini.
Aiuta tantissimo lo sviluppo della manualità.

sacchetti di iuta che potete riempire con la pasta, con delle foglie, con dei pezzetti di carta e invitare il bimbo a infilare la manina senza guardare il contenuto. Vedrete che faccine meravigliate al tatto di qualcosa di sconosciuto!

la pasta e qualche bicchiere di plastica fanno miracoli!
I travasi sono le attività più consigliate per bimbi piccoli. Aiutano ad acquisire sempre maggiore sicurezza nei movimenti con le mani.
Se non avete paura di sporcare in giro, potete provare ad usare anche farina gialla, zucchero, orzo.

– La chicca che si compra con pochi euro all’Ikea.
Non chiedetemi perché ma ho visto bimbi, compresi i miei, perdersi per delle ore a girare palline!!

20140804-145245-53565878.jpg

Si accettano suggerimenti, perché l’inverno è sempre moooolto lungo e i soldi sono sempre quelli che sono! 😉

Annunci

10 pensieri su “Giocattoli fai da te a costo (quasi) zero

  1. momfrancesca ha detto:

    Ciao. Quanto è vero. Compriamo, compriamo, ricevono regali. E poi i giochi finiscono immancabilmente in qualche armadio, o impolverati sul divano di casa. Personalmente, ritengo che, chi ha meno è più felice e si accontenta di quel che ha. I nostri bimbi hanno troppo, e non riescono a valorizzare gli oggetti che possiedono. Ma veramente trovano molto più interessante una bottiglietta riempita o anche vuota (da sgricchiare) che tutti i giochi super elaborati che chicco&co continuano ad immettere sul mercato.
    Idee non ne ho molte altre, ma a volte faccio la rotazione dei giochi. Li metto a turno dentro un sacco, che non vedono. Gli lascio a disposizione alcuni giorni che qualche giorno dopo sostituisco, almeno non si annoiano. E poi, gli do in mano qualsiasi oggetto -non pericoloso o ingeribile ovviamente- e si divertono un mondo. (Es: mestoli di legno, scatole vuote, bottiglie, confezioni di salviettine, ecc…) Poi dopo qualche giorno butto tutto e troviamo un nuovo gioco “fai da te”.
    Ah, dimenticavo. Il volantino delle promozioni è oggetto di attenzioni per essere pasticciato, ritagliato, e incollato. Un vero passatempo.

    Mi piace

    • LaSam ha detto:

      Aiuto, non era ancora da pubblicare questo post!! Devo aver fatto casino con le impostazioni ché dal telefono faccio una fatica boia a visualizzare wordpress! Pazienza…grazie, ho corretto! 😉

      Mi piace

  2. mammagirovaga ha detto:

    Sono d’accordissimo! Mio fratello, da bravo zio, ha regalato a mio figlio (16 mesi) giochi davvero belli salvo poi accorgersi che, quando veniamo a casa dei nonni, la vera passione di Balù è un sacchetto pieno di lupini che mia madre ha acquistato per concimare il limone! Quando era più piccolo il suo “gioco” preferito in assoluto era il cestino dei tesori… insomma, mi sa che i giochi più belli sono la fantasia e le scoperte 😉

    Liked by 1 persona

  3. simone ha detto:

    bello il blog! Sui giocattoli la mia sfida personale è ARCHIVIARLI il prima possibile, lasciar fuori solo quelli “giocati” al momento. Ma non ce la sto facendo benissimo… diciamo che se prima spiego alla bimba come si gioca con qualcosa, dopo qualche tempo ci prova anche da sola. A volte invece è lei che mi spiega come si gioca. A volte invece è la Peppa che comanda. per esempio stamattina era “papà. ciai… peppa! peppa peppa peppa peppa… pimpa? peppa peppa peppa…” addio giocattoli!

    Mi piace

    • LaSam ha detto:

      Sulla carta sono il genitore perfetto che compra pochi giochi, spegne la tv, legge libri ai figli. In realtà mi sono solo autoimposta di fare pulizia nei giochi ogni 6-8 mesi. Quelli che proprio non vengono usati mai finiscono alle case famiglia, all’ospedale o all’asilo nido che li utilizza in modo super creativo!
      Anche perché in 6 mesi i bimbi a quest’età fanno passi da gigante ed è giusto offrirgli nuovi stimoli! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...